efficientamento-energetico

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: ECCO LE REGIONI PIU’ VIRTUOSE

Da un rapporto a cura della società Avvenia, attiva nell’ambito della white economy e dell’efficientamento energetico, è emerso che l’Italia è nel complesso un Paese virtuoso dal punto di vista del risparmio energetico.

Secondo il ranking 2017, le regioni italiane che più hanno investito nel settore sono, in ordine, Lombardia, Lazio, Toscana, Campania e Piemonte.

Grazie ad un’analisi effettuata a livello regionale in base al numero di progetti di efficientamento energetico realizzati nell’anno 2017, emerge che la Lombardia è in testa a tutte le altre regioni italiane, seguita dal Lazio e dalla Toscana.

Rispetto al 2016, la Lombardia rimane al primo posto sul podio, mentre la Toscana lascia il posto al Lazio che si attesta al secondo. Assieme alla Campania al quarto posto e al Piemonte, quinto posto, queste cinque regioni rappresentano il 52% dei progetti di efficientamento energetico in Italia.

Come risulta dal grafico sottostante, il 34% è rappresentato dalle regioni Emilia Romagna, Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Marche. Ricoprono il 14% invece le regioni Liguria, Valle d’Aosta, Abruzzo, Sicilia, Umbria, Sardegna, Puglia, Calabria, Basilicata, Molise. Queste ultime tre rappresentano solo l’1% dei progetti.

efficientamento energetico

Secondo una stima della società Avvenia, la white economy coinvolge in Italia 800 mila aziende con un valore aggiunto nel 2017 di 185 miliardi di euro. Il risparmio ottenuto grazie all’implementazione delle misure di efficientamento energetico, viene stimato al 31 dicembre 2017 a 3,8 Mtep (milioni di tonnellate equivalenti di petrolio).

Grazie agli Ecobonus

L’Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ha rilevato che in Italia, grazie alla facilitazione degli Ecobonus, sono stati effettuati un milione di interventi di efficientamento energetico. Ci sono tutte le premesse affinchè il settore cresca in futuro, grazie agli incentivi fiscali, ma non solo: il mercato del risparmio energetico è oramai consolidato e in costante crescita.

L’Italia è uno dei paesi leader nell’efficienza energetica e si è stimato che tra il 2017 e il 2020 il settore si rafforzerà, creando nuovi posti di lavoro e facendo aumentare gli investimenti nel recupero edilizio e nella riqualificazione energetica.