Software BIM

Software BIM Building Information Modeling

Il software BIM – Building Information Modeling di ITALSOFT GROUP è progettato per poter interagire in modo bidirezionale con la tecnologia BIM – Building Information Modeling attraverso il formato dati IFC ed essere utilizzato da tutti i software di ITALSOFT GROUP, attraverso il MODULO OPZIONALE INTEGRABILE BIM.
BIM è l’acronimo di Building Information Modeling e sinteticamente può essere definito come l’insieme dei dati di un’opera (edificio o infrastruttura) provenienti da diversi attori che concorrono alla sua realizzazione e gestione, i principali sono:

  • Manutentori
  • Amministratori del bene
  • Proprietari
  • Project Manager
  • Fornitori
  • Imprese edili
  • Impiantisti
  • Committenti
  • BIM Manager
  • Progettisti
  • Computisti

Questi attori utilizzano strumenti e software diversi: di progettazione architettonica, di progettazione e calcolo strutturale, di progettazione e calcolo impiantistico, di pianificazione dei tempi di lavorazione, di analisi dei costi, di preventivazione, di contabilizzazione delle opere, di organizzazione del lavoro e di approvvigionamento, di pianificazione e organizzazione delle attività manutentive, di contrattualistica. Il BIM aiuta a ridurre i costi aumentando l’efficienza dei processi e del ciclo di vita dell’edificio e/o dell’infrastruttura evitando errori o duplicazioni per:

  • Progettare
  • Approvvigionare definendo le schede tecniche
    di prodotto e di capitolato
  • Costruire
  • Manutenere
  • Contrattualizzare
  • Gestire l’opera nel suo ciclo di vita

Obblighi di legge

Come cambia il look il nuovo codice degli appalti nell'ottica Bim

La progettazione delle opere pubbliche sarà articolata in tre livelli: piano di fattibilità tecnica ed economica, progettazione definitiva, progettazione esecutiva e dovrà garantire il raggiungimento di una serie di obiettivi, come la qualità architettonica e tecnico funzionale dell’opera da realizzare, ma anche il limitato consumo di suolo, l’efficientamento energetico, il rispetto dei vincoli idrogeologici e sismici, il soddisfacimento dei bisogni della collettività, la compatibilità con eventuali siti archeologici, l’utilizzo di strumenti elettronici di modellazione (BIM).

Tutto sugli obblighi di legge del BIM

Sei mesi dopo l’entrata in vigore del Codice, negli appalti di importo superiore alla soglia comunitaria (5.225.000 euro per i lavori, 135.000 euro per i servizi e i concorsi di progettazione aggiudicati dalle amministrazioni governative, 209.000 euro per i servizi e i concorsi di progettazione aggiudicati dalle altre amministrazioni), l’uso del BIM sarà obbligatorio. In seguito dovrà essere utilizzato anche nelle gare di importo inferiore.
Il concorso di progettazione o di idee sarà sempre utilizzato nel caso in cui le opere abbiano una particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, ambientale, storico-artistico, conservativo e tecnologico. Le Amministrazioni pubbliche destineranno il 2% degli importi a base di gara per le attività di programmazione delle spese, controllo delle procedure di gara, direzione dei lavori e collaudi svolti dai dipendenti pubblici. L’80% di queste somme sarà ripartito tra il responsabile del procedimento e i suoi collaboratori, mentre sono esclusi i dipendenti con qualifica dirigenziale. I premi non potranno superare il 50% dello stipendio annuo lordo. Il restante 20% sarà invece destinato all’acquisto di beni, strumenti tecnologici, strumenti BIM e al miglioramento delle banche dati.

Il modello concettuale e digitale del BIM in breve.

I diversi attori che operano in modalità BIM possono comunicare tra loro gli aggiornamenti e le scelte progettuali ed esecutive di un opera indipendentemente dagli strumenti software che utilizzano purchè gli stessi siano in grado di aggiornare i dati attraverso un file di interscambio denominato IFC, opportunamente strutturato e modellato, che contiene tutte le informazioni dell’opera.

bim la soluzione italsoft group

E’ evidente che la condivisione di queste informazioni richiede, da parte il trasferimento del file IFC aggiornato o in alternativa, la condivisione del file IFC in un server web BIM. E’ fondamentale pertanto che gli strumenti software utilizzati siano in grado di importare e di esportare i dati elaborati nel formato IFC standard per aggiornare e condividere le informazioni in modo bidirezionale.

Il software BIM di Italsoft Group

Il software BIM – Building Information Modeling di ITALSOFT GROUP è progettato per poter interagire in modo bidirezionale con la tecnologia BIM attraverso il formato dati IFC ovunque si trovi il file on site oppure on line in un server BIM web di qualsiasi tipologia.

I software di ITALSOFT GROUP, attraverso il MODULO OPZIONALE INTEGRABILE BIMpossono importare, visualizzare e gestire le informazioni ed i dati del modello BIM, per poi esportarle arricchendo i contenuti del file IFC dopo averli elaborati sia locale che residente in un server web BIM remoto o in cloud attraverso il controllo degli accessi (user e password) grazie ad un singolo pulsante di sincronizzazione del file IFC situato nel software.

Il modello BIM prevede diverse dimensioni:

  • 3D (utilizzata per visualizzare l’opera tridimensionalmente)
  • 4D (per analizzare i tempi)
  • 5D (per analizzare quantità e costi)
  • 6D (per analizzare le attività manutentive di facility managemant)
  • 7D (per gli aspetti legali e contrattuali)

I software di ITALSOFT GROUP che dispongono del modulo opzionale BIM:

  • Tekno (4 e 5 D tempi e costi di lavorazione) per la preventivazione, pianificazione, contabilità lavori pubblici
  • TopIngegneria ERP Web (BIM 4, 5 D): Gestione delle attività di commessa (pianificazione, monitoraggio, consuntivazione), gestione della contabilità generale, analitica, tesoreria-finanza
  • TopImpresa ERP Web (4,5,6 D 4, 5, 6 e 7 D pianificazione tempi, analisi costi di lavorazione, gestione contrattuale e facility management): gestione e controllo dell’impresa edile, ufficio commerciale e direzione, ufficio tecnico, ufficio amministrativo, ufficio finanziario, ufficio qualità, con gestione di commessa (preventivazione, pianificazione, gestione acquisti, magazzino, gestione mezzi, monitoraggio e controllo dei costi, consuntivazione, gestione attività manutentive, gestione contratti, gestione della contabilità generale, analitica, tesoreria-finanza
  • TopImpianti ERP Web (4, 5, 6 e 7 pianificazione tempi, analisi costi di lavorazione, gestione contrattuale e facility management): gestione e controllo della impresa edile, ufficio commerciale e direzione, ufficio tecnico, ufficio amministrativo, ufficio finanziario, ufficio qualità, con gestione di commessa (preventivazione, pianificazione, gestione acquisti, magazzino, gestione mezzi, monitoraggio e controllo dei costi, consuntivazione, gestione attività manutentive, gestione contratti, gestione della contabilità generale, analitica, tesoreria-finanza
  • TOPManutenzioni 4, 5 e 6 D tempi, costi di lavorazione e gestione attività manutentive e facility management): gestione dei piani manutentivi

I software di ITALSOFT GROUP tramite l’import/export dati in formato Standard IFC permettono di interoperare con Autodesk Revit, Graphisoft Archicad, Nemetschek Allplan, Tekla Structures e ad altri editor IFC per la gestione contrattuale e dei capitolati, consentendo al progettista di continuare a lavorare con gli strumenti che preferisce e di utilizzare i software di ITALSOFT GROUP per lo sviluppo del 4D (tempi), 5D (costi), 6D (la contrattualistica), 7 D (attività manutentive) utilizzati dalle migliori società di ingegneria, dalle imprese di costruzioni e dalle società impiantistiche italiane.

Il modulo bim inserito nel software Italsoft Group e’ ingegnerizzato per permettere ai clienti di avvalersi del modello BIM con semplicità, senza traumi, facendolo diventare un’abitudine di lavoro.

Il VIEWER IFC BIM inserito nel software ITALSOFT GROUP consente il rendering 3d dell’opera, una volta collegati ed aggregati i dati, sarà possibile visualizzare e navigare in 3D le sole parti selezionate nelle immissioni all’interno del software di ITALSOFT GROUP, rendendo visivi graficamente gli effetti degli input sull’opera a tutti gli attori coinvolti in una modalità altrimenti impossibile, aiutando l’operatore a non commettere errori.

Associazione delle entità trattate dal software Italsoft con gli elementi BIM

Software BIM Progettazione Italsoft

L’associazione tra gli elementi del modello dati BIM CON i dati trattati nei nostri software ci dagli altri produttori: il collegamento univoco e le relazioni  tra le entità del modello BIM e le attività e gli oggetti trattati nei nostri software costituiscono la differenza sostanziale che distingue la soluzione ITALSOFT da quelle di altri produttori.

BIM Computi Metrici

Se le attività di aggregazione, relazione, attribuzione diventano complesse, gli operatori resisteranno e porranno ostacoli alla implementazione del modello BIM. Per questo, abbiamo dedicato molte risorse e molto tempo per trovare le migliori soluzioni affinchè questo processo potesse risultare rapido ed efficace permettendo di attribuire relazioni uno a molti o molti ad uno attraverso viste gerarchiche di facilissima visualizzazione.

Le associazioni con i blocchi/elementi si possono effettuare per zona/area e per i seguenti elementi principali:

Muri  |  Pavimenti  |  Tetti  |  Scale  |  Finestre  |  Porte  |  Pilastri  |  Travi

L”importazione/esportazione di file IFC di grandi opere con lilioni di oggetti, richiede potenze di calcolo non indifferenti. Il “motore” BIM dei software di ITALSOFT GROUP, è in grado di “scalare il file IFC” per parzializzare i contenuti in modalità file-based da memory based.

Software BIM Computi Metrici Italsoft

Le associazione oltre a consentire la visualizzazione grafica degli elementi nel rendering 3d del modello, verificano in tempo reale l’esistenza e la modifica degli elementi collegati evidenziando anomalie dovute alle variazioni del modello, ottenendo un aggiornamento automatico delle quantità degli elementi collegati al loro variare, PORTANDO A COMPRENDERE QUANTO SIA UTILE E VANTAGGIOSO IMPLEMENTARE IL MODELLO BIM.

I software ITALSOFT GROUP, abilitando il modulo BIM, sono pertanto software BIM completi: permettono d’integrare il modello 4, 5, 6, 7 D del progetto con le informazioni di tempi, strumenti, attrezzature, risorse umane, altre attività e quindi costi, necessari alla realizzazione concreta dell’opera, tenendo sotto controllo tutte le informazioni tecniche ed economiche in tutte le fasi sia previsionali che consuntive.